Be Italish

English Breakfast Natalizia

http://sfdentalarts.com/dr-albina-batchaeva/doctor-image/ La english breakfast, croce e delizia da quando mi sono trasferito in Inghilterra. Un pasto che è difficile per noi italiani associare alla colazione ma che risulta perfetta nel caso ci si svegli troppo tardi per la colazione e troppo presto per il pranzo.

English Muffins
Gli english muffin una volta pronti

http://sipscoffscribe.com/about/ La english breakfast di oggi sarà a base di english muffins, salmone, scrumbled egg e panna acida. Ovviamente gli english muffin potete decidere di farcirli come meglio preferite: affettati, formaggi, marmellate (se la mattina preferite mangiare dolci). Date libero sfogo alla fantasia e gustatevi questa piccola delizia inglese.

http://tonovconstruction.com/image-4/

Ingredienti per i muffin

  • 300g farina00
  • 170ml latte a temperatura ambiente
  • 1 uovo
  • 15g burro
  • Farina di semola
  • Lievito ad azione rapida
  • Sale

Ingredienti per la farcitura e le scrumbled egg

  • 100ml panna
  • 1 spicchio di limone
  • 2 uova
  • 20g di burro
  • Erba cipollina
  • Coriandolo tritato
  • Salmone
  • Pepe

english breakfast

Procedimento

  • Mischiate il latte, il lievito e lo zucchero e mettete da parte a maturare fino a quando non si formeranno bollicine sulla superficie del latte.
  • Sbattete in una ciotola le uova e il burro con una frusta. Se il burro non si dovesse sciogliere non vi preoccupate, lavorando la pasta si scioglierà.
  • Aggiungete la farina e continuate a lavorare con le mani, lasciando che gli ingredienti inizino ad unirsi tra di loro.
  • Versate il latte nella ciotola e continuate a impastare fino a quando non avrete un composto morbido e colloso.
  • Trasferitevi su un piano di lavoro infarinato e versateci l’impasto che avete lavorato. Procedete con la lavorazione aggiungendo farina fino a che non avrete un composto compatto e che non si attacca più alle dita.
  • Fate una palla e mettete a lievitare in una ciotola, unta con un po’ di olio e coperta con della pellicola, fino a quando non avrà raddoppiato il proprio volume.
  • Quando il vostro impasto avrà lievitato, stendetelo con un mattarello, ottenendo una sfoglia di circa 1 cm e mezzo di altezza.
  • Tagliate la sfoglia con un taglia pasta circolare e mettete a lievitare per circa mezzora, facendo riprendere la lievitazione.
  • Cuocete i vostri dischi sul fornello a fuoco molto basso, girandoli molto spesso per non farli bruciare. Io vi suggerisco di togliere ogni tanto la padella dal fuoco, in modo tale da non farle raggiungere una temperatura troppo alta.
  • Ora che i muffin sono pronti passiamo alle scrumbled egg. In un pentolino dai bordi alti mettete le uova e il burro, sbattete il tutto con un frusta e fate cuocere a fuoco basso fino a che il burro non si scioglierà e le uova si rapprenderanno.
  • Dovrete ottenere una mistura cremosa a cui aggiungerete,una volta cotta, sale, pepe e 40 ml di panna fresca. In questo modo la cottura si fermerà e le vostre uova saranno ancora più cremose.
  • Preparate la panna acida con ciò che vi rimane di panna, il succo di limone spremuto, sale, pepe, coriandolo secco ed erba cipollina.
  • Mischiate la panna fino a che non si sarà rappresa e avrà aumentato la propria consistenza.
  • Non vi resta che condire i vostri muffin come meglio preferite. Io li ho fatti con salmone e scrumbled egg e con panna acida e salmone. Date sfogo ai vostri gusti: potete anche usare marmellate o confetture.

 

 

Condividi la ricetta con i tuoi amici Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someonePin on PinterestPrint this pageShare on TumblrShare on Google+Share on Yummly

Muffin integrali alla mela

Un piatto veloce e facilissimo da fare, perfetto per la colazione o una merenda con il tè.

Capitano sempre quei giorni in cui non hai molta voglia di cucinare ma non ti vuoi nemmeno negare il piacere di un dolcetto.
Questi muffin sono la soluzione perfetta, saporiti, gustosi e con quel tocco di ingredienti “sani” come la farina integrale e lo zucchero di canna (che sto iniziando ad utilizzare sempre di più al posto dello zucchero semolato).

Ho cercato di mantenere la ricetta il più semplice possibile, ma nulla impedisce di utilizzare la cannella per dare ancora più sapore ai muffin o aggiungere 50g di semi di lino per rendere la ricetta ancora più ricca. Senza dimenticare, tra l’altro, che i semi di lino sono un’ottimo integratore di acidi grassi omega 3.

Muffin Integrali

Ingredienti

  • 100g farina 00
  • 150g farina integrale
  • 100g zucchero di canna
  • 110g mele a dadini
  • 60g burro
  • 180ml latte circa
  • 1 uovo
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • Essenza di vaniglia/ vanillina
  • Sale

Metodo

  • Sbattete l’uovo con lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso e soffice.
  • Aggiungete il burro e la vaniglia e continuate a mescolare.
  • Versate la farina 00, il lievito e un pizzico di sale e iniziate a mescolare lasciando che il tutto si amalgami
  • Alternate farina integrale e latte, aggiungendoli un po’ alla volta. Una volta terminato, l’impasto dovrà risultare morbido, ma non troppo liquido.
  • Unite le mele e mischiatele al composto.
  • Con l’aiuto di un cucchiaio, versate l’impasto dentro gli appositi stampi riempiendoli per ¾.
  • Mettete in forno statico a 180° per 15/20 minuti.
  • Per controllare se i muffin sono pronti utilizzate il metodo dello stecchino: infilatene uno dentro a un muffin e se esce pulito e asciutto vuol dire che i muffin sono pronti.
Condividi la ricetta con i tuoi amici Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someonePin on PinterestPrint this pageShare on TumblrShare on Google+Share on Yummly

Gingerbread cookie con gelato

A volte ritornano!

Non è passato molto tempo dalla prima ricetta e prendendo ispirazione da quel genere di piatto, ho deciso di riproporvelo in salsa natalizia. Un sapore molto più vicino al Nord Europa con i suoi biscotti speziati e saporitissimi.

Questa volta ad accompagnarlo un gelato all’arancia variegato al cioccolato. Se volete però usare altri gusti siete liberi di farlo; io vi suggerisco di utilizzare gelati speziati (cannella, zenzero, cardamomo) se doveste riuscire a trovarli.

gingerbread cookie
Il biscotto finito

Ingredienti

  • 120g burro
  • 300g farina
  • 80g zucchero di canna
  • 70g miele
  • 1 uovo
  • Nocciole
  • ½ cuc.no di bicarbonato
  • Sale q.b.

 

  • ½ cuc.no di lievito per dolci
  • 2 cuc.ni di zenzero secco
  • 1 cuc.no di cannella
  • 1 cuc.no di noce moscata
  • ½ cuc.no di chiodi di garofano tritati

ice cream gingerbread

Procedimento

  • Sbattete insieme l’uovo e il burro fino a ottenere un composto soffice e spumoso.
  • aggiungete lo zucchero, il miele e le spezie e continuate a lavorare con la frusta.
  • Aggiungete la farina, il bicarbonato, il lievito e un pizzico di sale e mescolate con un cucchiaio o con le mani fino a quando la farina non sarà completamente assorbita e amalgamata al composto.
  • Mettete una pallina di composto all’interno di una coppetta da forno (Io ho ricavato circa 8 palline) e fate cuocere a 180 °C, per 20 minuti, forno statico.
  • Condite con il gelato e una granella di nocciole tostate in una padella con un pizzico di sale.

Tips

Nel caso vogliate utilizzare l’impasto per fare dei semplici biscottini da tè, vi basta non aggiungere il lievito.

Condividi la ricetta con i tuoi amici Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someonePin on PinterestPrint this pageShare on TumblrShare on Google+Share on Yummly

Ravioli Mantovani con Zucca e Amaretto

Fin da quando ero piccolino, Natale per me significa soprattutto ravioli, in tutti i modi e possibili condimenti. Mia mamma tutt’oggi, con l’aiuto di mio padre, è solita preparare la pasta all’uovo fatta in casa. Uno dei primi ricordi che ho riguarda proprio i ravioli mantovani e il loro gusto così particolare, unico.

Ravioli Mantovani
Purtroppo qui in Inghilterra non sono riuscito a trovare la mostarda mantovana, quindi mi sono dovuto accontentare di una melassa alla senape fatta in casa; il risultato però non mi ha fatto disperare e nel caso non abbiate la mostarda a portata di mano, questa è un’ottima soluzione.

Ingredienti

Ripieno

  • 250g zucca
  • 100g amaretti
  • 1 uovo
  • 1 cc noce moscata
  • 70 g parmigiano
  • 1 Cc Miele
  • 1 cc senape in polvere
  • 1 cc acqua

Pasta

  • 3 uova
  • 300g farina 00
  • Sale qb

Condimento

  • 150g gorgonzola o stilton
  • 25g burro
  • 20 g noci tritate
  • Miele q.b.

Ravioli Mantovani

Procedimento

Ripieno

  • Cuocete la zucca in forno per circa 20 minuti a 180°C fino a quando non si ammorbidirà. Io personalmente la cuocio in forno per evitare che assorba troppi liquidi bollendola in acqua.
  • Fate raffreddare la zucca e frullatela, diventerà una purea liscia e pronta ad essere mischiata agli altri ingredienti.
  • Fate una mistura con il miele, l’acqua e la senape in polvere. Nel caso vogliate usare la senape in pasta, sarà sufficiente non aggiungere l’acqua ma mescolare solo la senape e il miele.
  • Aggiungete alla zucca prima gli amaretti, il parmigiano la noce moscata e la mistura di miele e senape. Una volta che questi si saranno amalgamati aggiungete l’uovo. Sta a voi decidere se aggiungere l’uovo intero oppure solo il tuorlo, basatevi sulla consistenza del ripieno, dovrà avere infatti un aspetto morbido e malleabile.
  • Mettetelo a riposare per una notte in frigorifero.

Pasta

  • Mischiate assieme le uova sbattute, la farina e un pizzico di sale.
  • Impastate fino a quando il composto non avrà una consistenza liscia, elastica e completamente omogenea (non dovranno infatti presentarsi punti bianchi di farina ma dovrà essere completamente assorbita).
  • Stendete la pasta con la macchinetta e adagiateci sopra un cucchiaio circa di ripieno dopo che avrà riposato e che i sapori si saranno mescolati.
  • Piegate la sfoglia su sé stessa e fate una leggera pressione con le dita iniziando a dargli forma.
  • Tagliate la pasta con l’aiuto di un disco per biscotti e pressate i lembi in modo tale che aderiscano tra loro.
  • Lasciate riposare per una ventina di minuti.

Condimento

  • Fate cuocere i ravioli in abbondante acqua salata.
  • Nel frattempo che i ravioli cuociono, sciogliete in un tegame il burro e mantenetelo caldo, senza però farlo bruciare.
  • Quando i ravioli saranno pronti, scolateli e buttateli nel burro.
  • Fateli rosolare appena e aggiungete il gorgonzola mescolando fino a che questo non si scioglierà
  • Servite con una pioggia di noci tostate e miele.

 

Condividi la ricetta con i tuoi amici Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someonePin on PinterestPrint this pageShare on TumblrShare on Google+Share on Yummly

Mince Pie

Diamo inizio alle feste!

Nelle prossime settimane pubblicherò una serie di ricette, a tema tutto natalizio, tipiche della tradizione inglese ed italiana. La prima ricetta è la Mince Pie, una torta ripiena le cui origini si perdono nel tempo.
C’è chi dice che sia stata portata in Europa dai crociati di ritorno da Gerusalemme; c’è chi sostiene invece che l’origine di questo piatto sia ancora più antica e che risalga all’epoca romana e alla tradizione dei Saturnali, le festività natalizie dell’impero romano.

Una ricetta deliziosa, che sa un po’ di Tim Burton e le tortine di Mrs Lovett in Sweeney Todd, spero solo un po’ meno ripugnanti.
Oggigiorno in Inghilterra vendono il ripieno già pronto ma senza carne. Io però ho deciso di provare a fare una ricetta il più possibile vicina alla tradizione originaria.

Mince pie stuffing
Il ripieno della mince pie

Se non doveste riuscire a trovare il sidro di mele vi consiglio di usare al suo posto un bicchierino di brandy oppure, per rendere la ricetta un po’ più italiana, un bicchierino di amaretto; aggiungendo ovviamente un po’ di acqua alla ricetta.

Ingredienti

  • 250g di manzo tritato
  • 200g di mele smith
  • 50g di mandole tostate tritate
  • 50g di uva sultanina
  • 50g di mirtilli disidratati
  • pasta brisè
  • 40g di miele
  • 200 ml di sidro di mele
  • 1 cuc.no di cannella
  • 1 cuc.no di noce moscata
  • 2 semi di cardamomo
  • 4 chiodi di garofano
  • Buccia di arancia
  • Buccia di Limone
Mince Pie
La mince pie finita

Procedimento

  • In una padella con del burro molto caldo, buttate la carne trita e lasciatela rosolare a fuoco vivo, fino a che non sarà cotta esternamente e avrà cambiato colore.
  • Aggiungete le mele, il miele, le spezie e le bucce di agrumi iniziando a mescolare a far amalgamare tra loro i vari sapori.
  • Aggiungete la frutta disidratata e le mandorle e continuate a mescolare. Abbassate la fiamma e aspettate che tutti i liquidi evaporino.
  • Versate il sidro e lasciate cuocere il tutto per circa una mezz’ora. I succhi dovranno evaporare completamente, lasciando uno stufato più o meno asciutto.
  • Una volta che i liquidi saranno evaporati togliete la padella dal fuoco e lasciate riposare per una mezz’oretta, i sapori si assesteranno.
  • Preparate 2 sfoglie di pasta brisè, una per la base, più larga della teglia che utilizzerete e una più piccina, che userete come coperchio..
  • Stendete la pasta più larga dentro la teglia, versateci il ripieno ormai tiepido e coprite con la seconda sfoglia.
  • Arricciate i bordi per chiudere bene la torta, spennellatela con del rosso d’uovo sbattuto e mettete in forno ventilato a 160 °C per circa 50 minuti.
  • Tirate fuori da forno e mettete la torta su una graticola a raffreddare.

 

Condividi la ricetta con i tuoi amici Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someonePin on PinterestPrint this pageShare on TumblrShare on Google+Share on Yummly

Cornish Pasty

La Cornish pasty è una di quelle pietanze che ho assaggiato appena giunto in Inghilterra. Tipica sfoglia della Cornovaglia, mi ha fatto capire fin da subito che la cultura culinaria inglese è un interessante ambiente da scoprire ed esplorare.

Si tratta di una ricetta veramente semplice ma estremamente versatile; è infatti possibile declinarla secondo le necessità e i gusti, facendosi valere sia come ottimo piatto da street food che come delizioso appetizer da festa a casa con gli amici.

Per quanto riguarda la sweede (rutabaga) mi sento di suggerire, nel caso non riusciate a trovarla, di sostituirla con delle patate o addirittura della zucca o del sedano rapa.

Ingredienti

  • 200g di pasta brisé
  • 250g di trita di manzo
  • 50g di patate
  • 50g di swede
  • 25g di cipolle
  • 1 cucchiaio di salsa Worcestershire
  • 1 cucchiaio di senape (in polvere o in pasta)
  • Sale
  • Pepe

Procedimento

  • In una ciotola mischiate la carne trita di manzo, la senape, la salsa Worcestershire, il sale e il pepe. Lavorate il composto fino a che la carne non avrà assorbito i liquidi e si sarà amalgamata ai condimenti.
  • Aggiungete le verdure tagliate a dadini. Più piccoli sono meglio è, volendo potreste addirittura grattugiarle e asciugarle con la carta assorbente dal liquido in eccesso.
  • tagliate la pasta brisé a dischi di circa 18 cm di diametro aiutandovi con un piatto per dargli la forma circolare.
  • Posizionate la farcia al centro di un disco e provate a chiuderlo, controllando che la quantità non sia troppa né troppo poca,
  • Spennellate i bordi con l’uovo sbattuto per facilitarne la chiusura e arricciate i bordi per sigillare il ripieno all’interno.
  • Spennellate il fagotto ottenuto con l’uovo sbattuto e mettete in forno a 160 °C per circa 45-50 minuti.
  • Togliete le Cornish pasty dal forno e appoggiatele su una graticola per far seccare il fondo, che altrimenti resterà umido e molle.
Cornish Pasty
Cornish Pasty
Condividi la ricetta con i tuoi amici Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someonePin on PinterestPrint this pageShare on TumblrShare on Google+Share on Yummly